BIOGRAFIA

Francesco Baldelli ha 45 anni, è stato sindaco di Pergola, per due mandati consecutivi, dal 2009 al 2019. Dal 2017 riveste la carica di Vicepresidente nazionale dell’ANCI, l’associazione che raccoglie gli oltre 8mila sindaci d’Italia.
Attualmente svolge la propria attività presso lo Studio Legale Baldelli.

Laureato con lode in Giurisprudenza all’Università “Carlo Bo” di Urbino. Ha partecipato al corso di perfezionamento sulla “Tutela dei Diritti umani” alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo a Strasburgo.

Selezionato tra i 20 migliori universitari d’Italia impegnati in politica nel master di formazione politico-amministrativa organizzato dalla Camera dei Deputati; scelto successivamente dalla Regione Marche, insieme ad altri amministratori pubblici, per il Corso nazionale di Alta formazione per il reperimento dei Fondi europei.

Consigliere comunale dall’età di 29 anni e sindaco a 34 anni, ha sempre continuato il suo impegno civile attraverso l’adesione e la partecipazione ad associazioni di volontariato per la valorizzazione del territorio e per la difesa dei diritti dei cittadini.

Le battaglie più significative: difesa degli Ospedali e della Sanità Pubblica, Sicurezza, Turismo, Agricoltura e Infrastrutture.

Tra le battaglie più significative della sua attività politica vi è certamente la difesa dei nostri ospedali e della sanità pubblica, distrutta dalle giunte regionali di centro sinistra presiedute da Spacca e Ceriscioli, che hanno chiuso 13 ospedali nelle Marche tra cui, nella nostra provincia, quelli di Cagli, Fossombrone e Sassocorvaro, e che ne ha depotenziati altrettanti, ad iniziare da quello di Pergola, passando per Fano e Urbino.

In tal modo, è stato creato un vero e proprio imbuto verso l’ospedale di Pesaro, dove devono necessariamente confluire tutti i pazienti del territorio, congestionando lo stesso ospedale di Pesaro che così non è più in grado di tutelare nemmeno il diritto alla salute dei cittadini pesaresi e di offrire servizi di qualità, efficienti e tempestivi.

Nei suoi anni di attività politica e amministrativa, Baldelli non ha mai fatto mancare il suo sostegno alle Forze dell’Ordine; intenso è stato il suo impegno per la valorizzazione turistica del territorio; importanti le sue battaglie in difesa del mondo dell’agricoltura (come la battaglia contro l’Imu agricola) e delle sue produzioni tipiche; sempre in prima fila per contrastare l’isolamento infrastrutturale della provincia di Pesaro Urbino. Isolamento che purtroppo blocca lo sviluppo turistico, economico e del mondo dell’impresa e del lavoro del nostro territorio.

AREA NEWS

 

DIRITTI AL CAMBIAMENTO

Nella nostra regione è giunto il tempo di cambiare.

Non possiamo più lasciare il nostro territorio nelle mani di chi lo ha offeso e umiliato negli ultimi decenni.

Le crisi economiche e finanziarie hanno messo definitivamente al tappeto il modello marchigiano di sviluppo, modello che tutti ci invidiavano ma che i governi che si sono succeduti nel tempo avevano già ridotto ai minimi termini, prima ancora che arrivassero gli effetti della pandemia.

Benessere diffuso; servizi sanitari efficienti lasciati in eredità dai nostri padri; lavoro per i giovani  e fabbriche che esportavano in tutto il mondo; turismo; arte; cultura; luoghi incantevoli. Il ricco patrimonio della nostra regione, sempre stata ai primi posti in Europa per qualità della vita, è stato purtroppo impoverito e smantellato dalle amministrazioni regionali a guida PD.

L’assenza di una moderna politica di sviluppo socio-economico ha provocato il depauperamento delle Marche e dei suoi cittadini. I segni più evidenti di ciò sono rappresentati dallo smantellamento dei servizi essenziali per le famiglie marchigiane, a iniziare dalla chiusura degli Ospedali e dallo spopolamento delle aree interne, per arrivare al congestionamento delle città costiere, all’emigrazione dei giovani laureati, all’inadeguatezza delle infrastrutture, alla mancanza di prospettive per chi è sempre più spesso espulso dal mondo del lavoro.

Ecco perché è giunto il tempo di procedere DIRITTI AL CAMBIAMENTO.

Lo faremo con la schiena diritta, ossia determinati verso la giusta direzione, l’unica che conosciamo, quella che tutela i Diritti dei Cittadini e del nostro territorio: il Diritto alla Salute e agli Ospedali, il Diritto al Lavoro, all’Impresa e al Commercio, il Diritto alle Infrastrutture, il Diritto allo Sviluppo, il Diritto alla Sicurezza, il Diritto ad una Agricoltura che sia davvero protagonista del Territorio.

Per questi Diritti sono pronto a continuare a battermi, come sempre fatto finora. Ora, anche in Consiglio regionale.

I SEI DIRITTI

È giunto il momento di riscrivere totalmente l’attuale Piano Sanitario Regionale voluto dal PD di Ceriscioli, Ricci e Mangialardi. Un Piano che ha devastato la sanità pubblica chiudendo ben 13 ospedali, tra cui, nella nostra provincia, quelli di Cagli, Fossombrone e Sassocorvaro. Un Piano che ne ha depotenziati altrettanti, ad iniziare da Pergola, proseguendo con Fano ed Urbino. In questo modo non si è negato il Diritto alla Salute ai cittadini dell’entroterra ma anche a quelli della costa, creando un vero e proprio imbuto verso l’ospedale di Pesaro, dove sono oggi costretti a confluire i pazienti di tutta la Provincia. In tal modo, l’ospedale pesarese è stato gravemente congestionato e non è più in grado di assicurare il Diritto alla Salute nemmeno ai cittadini pesaresi né di offrire loro servizi tempestivi e di qualità.

Le proposte:

  • TOTALE RISCRITTURA DEL PIANO SANITARIO REGIONALE
  • RIFORMA DELL’AZIENDA SANITARIA UNICA E CREAZIONE DI AZIENDE SANITARIE PROVINCIALI DOTATE DI PERSONALITA’ GIURIDICA
  • CANCELLAZIONE DELLA PREVISIONE DELL’OSPEDALE UNICO PROVINCIALE E REALIZZAZIONE DI UN NUOVO OSPEDALE, PREVIA SERIA ANALISI COSTI/BENEFICI
  • PROGRESSIVA RIAPERTURA DEGLI OSPEDALI CHIUSI NEL 2015
  • RAFFORZAMENTO DEGLI OSPEDALI DI PERGOLA, PESARO, FANO E URBINO
  • RESTITUZIONE DI TUTTI I POSTI LETTO TAGLIATI
  • MAGGIORI FINANZIAMENTI DI BORSE DI STUDIO PER LE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE MEDICA E ROTAZIONE DEI SPECIALIZZANDI NEGLI OSPEDALI
  • TUTELA E POTENZIAMENTO DELLA MEDICINA DEL TERRITORIO

VIDEO GALLERY

Play
Play
Play
Play
Play
Play
Play
Play
Play
Play
Play
previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

CONTATTI

Sede Comitato Elettorale

Via Flaminia n. 111 Calcinelli di Colli al Metauro

Referente Comitato

Giacomo Toccaceli
+39 3935900460

E-mail

info@francescobaldelli.it

Social

Instagram
YouTube
Menu